Edizione 2010:

I lavori premiati

venerdì 10 dicembre 2010

La geometria delle api

Categoria: Didattica della Matematica
Insegnanti: Laura Mantoni, Annunziata Mancini, Lorella Campolucci, Danila Maori
Scuola: Scuola dell'Infanzia "Tiro a segno" di Corinaldo, Scuola Primaria "A. Api" di Ostra Vetere, Scuola Primaria "S. M. Goretti" di Corinaldo

Motivazione:
A partire da un’esperienza comune, il lavoro propone rielaborazioni a livelli diversi da parte di classi differenti sul tema delle forme e delle superfici e loro applicazioni nella realtà e nel gioco.
I lavori proposti sono stati ritenuti molto significativi in quanto:
  • coniugano in modo organico due ambiti disciplinari, le scienze e la matematica;
  • coinvolgono in modo attivo e laboratoriale  alunni di età diverse;
  • attivano l’apprendimento attraverso il fare, lo sperimentare, la prova e l‘errore manipolando materiali differenti che pongono problemi  di natura diversa;
  • favoriscono l’acquisizione della conoscenza attraverso la riflessione collettiva, la discussione e il confronto tra alunni e l’insegnante;
  • testimoniano la possibilità di una collaborazione in rete per la costruzione di un curricolo verticale basato sulle competenze significative.

Qual è la strada? Itinerario alla scoperta del problema

Categoria: Didattica della Matematica
Insegnanti: Cristina Leali, Germana Barbieri
Scuola: Scuola primaria "C. Collodi" di Suzzara (Mantova)

Motivazione:
Proposta didattica che tende ad avvicinare i bambini al concetto di "problema" attraverso la presentazione e la produzione di cortometraggi
Esperienza originale e coinvolgente, di notevole valore pedagogico dove traspare una singolare capacità di interazione tra insegnanti e alunni.
Si ritiene sia un lavoro significativo per:
  • la scelta della tematica di ampio respiro;
  • l’approccio non convenzionale all’azione didattica;
  • l’originalità e la qualità dei materiali proposti;
  • il valore attribuito alla produzione verbale, alla discussione, al confronto, e alla capacità di argomentare dei giovani allievi;
  • la costruzione della motivazione e il coinvolgimento dei bambini;
  • la produzione finale di un cortometraggio per la riflessione collettiva.

Alcune attività sul Teorema di Pitagora

Categoria: Valenza formativa dell'Informatica
Insegnanti: Rosa Marincola
Scuola: Classi seconde del Liceo Scientifico "G.B. Scorza" di Cosenza

Motivazione:
Il percorso didattico presentato parte dal Teorema di Pitagora e produce una esplorazione culturale che tocca il campo artistico e scientifico.
Lavoro ricco, ben documentato, significativo per l’approccio didattico, di ampio respiro culturale, utilizza  materiali precostituiti in forma originale.
L’esperienza è da ritenere interessante per l’uso sia di strumenti informatici che manipolativi, scelti con riferimento alla convinzione che si impara “facendo” e “pensando” e che “facendo e pensando” si potenzia la motivazione.
Si ritiene inoltre significativo:
  • l’approccio ad imparare in modo consapevole tecniche e procedure di calcolo;
  • l’organizzazione del lavoro che tiene conto dei diversi stili di apprendimento e dei tempi di ciascuno;
  • la scelta dei contenuti che permette di evidenziare relazioni fra discipline diverse;
  • la costruzione di un prodotto da parte dei ragazzi;
  • l’organizzazione a classi aperte e la realizzazione durante un’attività extracurricolare;
  • l’utilizzazione di risorse e tempi del progetto PON (Programma Operativo Nazionale - Scuola) per sperimentare e immaginare scenari da condividere in rete e riproporre anche nell’ambito curricolare.




copyright © Premio Cesare Cancellieri 2017 DesignMe.it - webdesign & creative solutions